Call Us 06.68809459
Stay connected:

ENERGIE E BENESSERE
Ogni mercoledì dal 16 Maggio al 18 Luglio dalle 18 alle 20

I Mercoledi da Baan Thai: Energie e benessere

Potrete essere introdotti, da alcuni operatori che orbitano  presso il centro Baan Thai, su vari aspetti di campi energetici attinenti il benessere psico-fisico. Gli incontri saranno quanto più possibile coinvolgenti e pratici per il pubblico che vi parteciperà e per questo motivo sono pensati per un massimo di dieci persone, per consentire a tutti di partecipare attivamente con piccole esercitazioni nelle varie discipline.
Si partirà da argomenti legati strettamente alle varie tecniche di massaggio invasivo e di grosso impatto, fino a tecniche più sottili che investono il corpo con vibrazioni sonore, sottolineando che qui a Baan Thai, sposiamo la visione olistica e orientale del benessere.
Il costo totale per gli otto incontri sarà di 150€ e comprenderà: esercitazioni pratiche, dispense informative e un piccolo buffet che sarà a disposizione a fine della prima ora teorica e poco prima della seconda ora pratica.
Si accettano, inoltre, partecipanti anche per un solo incontro ad un costo di 25€ e, in veste di auditori per un massimo di 3 persone, ad un costo di 10€.
I partecipanti iscritti avranno diritto ad uno sconto del 50% sul trattamento Kobido, operato da Nasrin, e sul trattamento Lomi Lomi, effettuato dall’operatrice Manuela. Verrà consegnato, a fine delle sessioni, un attestato di partecipazione riguardante i suddetti incontri.
A fine di questi interventi verrà inoltre offerto ai partecipanti e ai docenti un buffet-catering, come momento di occasione per salutarsi e scambiarsi commenti sugli incontri.

INFO E PRENOTAZIONI
Per ulteriori informazioni chiamare il numero 0668809459 o scrivere a baanthairoma@gmail.com

PROGRAMMA

 

16 Maggio – Alessandra Codagnone Equilibrio nelle energie del corpo: il massaggio “Nuat Thai”

23 Maggio – Renato Scipioni e Ganna Gekhtman: Il massaggio linfodrenante Vodder

30 Maggio – Marco Gallo: Il massaggio sonoro e vibrazionale

6 Giugno – Claude Cherief : Aikido ed energia

13 Giugno – Yoshimi Usui: Campi energetici nello Shiatsu

20 Giugno – Isabella de Acutis: Il Prana

27 Giugno – Paola Gianfrotta : Energie e psicologia

4 Luglio – Davide Severi: In principio era il suono

11 Luglio – Rossana Lanfiuti Baldi – Il benessere dell’arte e Fotottocento

 

Mercoledì 16 maggio
“Massaggio Nuat Thai”
A cura di Alessandra Codagnone

Alessandra Codagnone proviene da una lunga esperienza lavorativa in campo artistico e sportivo. Dopo anni di formazione, ad oggi svolge come libero professionista l’attività di Operatore Olistico, Operatore di Massaggio Sportivo e Operatore di massaggio Terme Spa, nonché l’attività di docente formatore in circa 18 tecniche di massaggio nella scuola Nazionale DIABASI Srl. Nel corso degli incontri che si svolgeranno presso il Centro BAAN THAI illustrerà le varie tecniche di sua competenza e ne sottolineerà le origini e le relazioni tra di esse, il tutto specificandone le caratteristiche tecniche e la valenza a livello terapeutico, energetico ed emozionale.
Si passerà dal Massaggio Thailandese tradizionale e con olio al massaggio Ayurvedico per arrivare a protocolli di massaggio emozionali e sensoriali come il massaggio Californiano e Hawaiano Lomi Lomi nui, fino a tecniche ispirate addirittura a riti sciamanici indios come l’Amazzonico o a pratiche di preparazione fisica alla guerra come il massaggio Maori.

Mercoledì 23 maggio
“Massaggio linfodrenante Vodder”
A cura di Renato Scipioni insegnante autorizzato dalla Regione Lazio per le tecniche del massaggio e Ganna Gekhtman, responsabile tecnica del Centro Baan Thai.

Renato Scipioni, esperienza trentennale approdata al settore benessere dopo studi universitari di medicina che gli fanno intendere il massaggio come una disciplina medicale, mentre Ganna Gekhtman ha allargato la sua esperienza ventennale a vari aspetti delle metodiche del massaggio. Il massaggio denominato “ linfodrenaggio” va a influire sulla dinamica circolatorio della linfa che costituisce un’entità biologica di fondamentale importanza per l’equilibrio di una persona . La linfa infatti trasporta tutti gli elementi nutritivi nei vari distretti corporei e di rimando accumula i prodotti di rifiuto delle cellule provvedendo alla loro espulsione tramite i processi metabolici, da qui si capisce l’importanza di una corretta circolazione linfatica che se rallentata va a ” intossicare” l’organismo e il suo benessere energetico. Il fine del massaggio linfatico è quello di attivare la circolazione linfatica tramite opportune manovre .
A turno tutti gli interessati potranno ricevere alcune manipolazioni di questa tecnica con l’apertura dei canali linfatici e con l’esecuzione delle dovute manualità a livello del collo e sulle gambe, escludendo l’addome e la colonna vertebrale. Riguardo il trattamento sulle gambe verrà fornito dal Centro un largo pantalone thai adatto allo scopo, con l’eventuale aiuti di una modella messa a disposizione dal Centro Baan Thai.

Mercoledì 30 maggio
“Massaggio sonoro e vibrazionale”
A cura di Marco Gallo, docente di trattamento armonico e vibrazionale con le campane tibetane riconosciuto da settore Asi Arti Olistiche e Orientali. 

Marco Gallo è accreditato dal centro di ricerca Erba Sacra e iscritto nel registro nazionale degli operatori olistici di Aspin con il livello di professionista. Riportiamo le sue parole:
“Alcuni anni fa mi sottoposi a un trattamento armonico vibrazionale con le campane tibetane. Ve ne voglio parlare, cercando di farvi rivivere le stesse sensazioni che ho vissuto io. Siamo suono, vibrazione in continuo movimento. Avevo letto libri di fisica quantistica a tal proposito, ma è quando provai il massaggio sonoro che questo concetto entrò dentro di me come un treno veloce in galleria. Siamo suono e suoniamo per come siamo. “Onda dopo onda il suono delicatamente superò il mare delle mie resistenze. Un profumo leggero di lavanda mi portava via i pensieri con il respiro. Ero lì sul lettino, e allo stesso tempo non c’ero. Sopra e sotto. Dentro e fuori. Sentivo l’aria che scendeva e saliva all’interno del canale di Sushumna. La campana sul mio addome pesava più di tre chili, ma non l’avvertivo. Percepivo il vortice delle vibrazioni. Un fiume attorcigliato su sè stesso. Ascoltavo intensamente il suono muoversi dentro di me. Andare e ritornare. Avvicinarsi e allontanarsi . Era come il via vai del controllore di un treno. Ero su quel treno e da fermo mi allontanavo; mentre la mia mente momentaneamente rimaneva stipata nel vagone bagagli. Mi sentivo al centro del suono, al centro del treno. Incredibilmente, in equilibrio tra quel suono e il più assoluto silenzio. Ed era il silenzio, dopo il suono che dentro di me apriva porte e profondità prima sconosciute. Suono, silenzio e ascolto, come le tre stelle allineate che identificano la cintura di Orione, sono il passaporto, il timbro e il biglietto di questo viaggio. Sognavo il suono, la vibrazione che parlava con le cellule del mio corpo, con le molecole di acqua. Ero certo che si intendessero prefettamente perchè stavano parlando la medesima lingua.” Quando tutto finì e mi alzai dal lettino, chiesi quanto tempo era durato il massaggio. Sembravano due giorni o tre minuti. Avrei creduto a entrambi. Questo è parte del mio racconto. Se venite io mi porto il suono delle campane e il viaggio può riprendere.”

Mercoledì 6 giugno
“Aikido ed energia – L’esperienza di un praticante “
A cura di Claude Cherief.

Claude Cherief pratica l’Aikido dal 1980, sotto la guida prima del Maestro Ideki Hosokawa, poi del Maestro Alberto Anzellotti. Ha conseguito il 4° dan di Aikido nel 2016 e fa parte da alcuni anni del corpo insegnante della palestra Nozomi Dojo di Roma (Dojo, luogo dove si studia la Via).

Nutre particolare interesse per gli esercizi di respirazione –Kinorenma (forgiare il KI)- ideati ed insegnati dal Maestro Hiroshi Tada nel corso di seminari annui, cui Claude ha partecipato per molti anni, -di cui una decina insieme a sua moglie Luisella-.

Ritiene fondamentali nell’Aikido l’assenza di competitività e l’atmosfera che ne deriva tra I partecipanti sotto la guida attenta del Maestro.

Vede nella pratica regolare di questa disciplina un ottimo mezzo per mantenere una buona carica energetica, utilissima –ma non sufficiente- al mantenimento di una buona salute fisica e mentale.

Introduzione: – Energia vitale: percezione, ricerca, alcune discipline per provare, mantenere

l’energia vitale – KI in giapponese., QI in cinese-

Pratica dell’Aikido e Kinorenma: una via tra le tante per mantenere e migliorare la propria energia:

– Che cosa è l’Aikido, come si pratica, come si differenzia da alcune arti marziali.

– Il Kinorenma –forgiare l’energia- del Maestro Hiroshi Tada: o Chi è il Maestro Hiroshi Tada o come si pratica il Kimorenma

Alcuni esercizi di respirazione che verranno praticati tutti insieme, se possibile evitare vestiti stretti e prevedere di potersi togliere le scarpe.

Eventuali domande: Se richiesto si proverà a rispondere ad eventuali quesiti di carattere pratico – la teoria va lasciata a chi ha svolto gli opportuni studi di approfondimento.

 

Mercoledì 13 giugno
“Campi energetici nello Shiatsu”
A cura di Yoshimi Usui, operatore di Shiatsu Namikoshi, da anni massaggiatrice del Centro Baan Thai.

Yoshimi Usui si è laureata al Japan Shiatsu College a Tokyo, l’unica scuola in Giappone dove è possibile imparare il trattamento Namikoshi Shiatsu, che pratica da più di 8 anni sia in clinica che privatamente. Lo Shiatsu è forse il trattamento orientale più riconosciuto a livello terapeutico, la digitopressione netta sui punti e sui canali energetici stabilisce una connessione fra la terra, l’operatore e la persona trattata e ne riattiva le energie e il benessere generale.
Verranno eseguite piccole esercitazioni pratiche sia in posizione seduta che sdraiata, sia sul futon. Verranno inoltre suggerite manovre di auto trattamento tanto utili a tutti, si spiegherà l’Hara e ci aiuterà a sentirla e a potenziarla sia per noi stessi che per le persone da noi trattate.

Mercoledì 20 giugno
“Il Prana”
A cura di Isabella De Acutis
Insegnante Yoga dello Studio Yoga Pramana di Roma, diplomata presso la Rakshnam Yoga School di Chennai – India.
Cosa è il Prana, i suoi canali energetici nel corpo umano (le Nadi e i Chakra), come fluisce e si esercita (cosa è il Pranayama) e i suoi principali benefici psicofisici. Cosa è il Mantra e il suono universale della sacra sillaba Om. A seguire esercizi pratici di respirazione pranica e canto energetico dell’ Om (Brahamari).

Mercoledì 27 giugno
“Energie e psicologia”
A cura di Paola Gianfrotta

Laureata in Psicologia clinica con massima votazione presso l’università degli studi di Enna KORE – mi trasferisco a Roma per svolgere il tirocinio post Lauream e completare la mia formazione in ambito clinico, delle dipendenze, giuridico e penitenziario. Specializzanda in psicoterapia ad orientamento analitico, ho maturato l’ interesse per l’ associazione tra i massaggi orientali e il correlato movimento psico-fisico-emotivo che segue. In questo progetto io parlerò di questo fenomeno e dell’ascolto emotivo: “generalmente dopo un paio di giorni le emozioni, le immagini ecc attivate dal massaggio restano ancora attive .. e la persona a volte si ritrova con del materiale, sia esso riconoscibile in immagini, ricordi, sogni … o non riconoscibile, come uno stato d animo al quale non sappiamo attribuire una causa specifica.
L’ ascolto immediatamente successivo al massaggio serve a dare una linea interpretativa e di contenimento di tutto quanto è stato attivato . funge da scarico idraulico del materiale in eccesso a dargli un senso. il beneficio e l obiettivo è il dedicare uno spazio a se stessi .. un momento di ascolto interiore verso noi stessi, del quale spesso ci dimentichiamo nel tran tran della quotidianità, o sommergiamo negli impegni e
nello stress del lavoro, degli obblighi familiari ecc.
il nostro corpo è memore di ogni momento della nostra vita passata e attuale, esso con se registra ogni informazione, anche la più piccola alla quale noi non badiamo coscientemente. questa pratica può metter ordine e benessere laddove la nostra armonia interiore è stata interrotta stressata per qualche motivo. La tendenza dell’universo è la ricerca dell’ordine e dell’armonia.”
È rivolto a tutti .. a chi conosce la pratica e anche a chi vuole farne esperienza per la prima volta.

Mercoledì 4 luglio
“ In principio era il suono: la musica come principio organizzativo e catalizzatore energetico”
A cura di Davide Severi, musicista e compositore originale che sintetizza differenti culture e concezioni musicali. Polistrumentista, dall’apprendimento delle basi classiche passa alla musica elettronica spaziando in vari campi musicali.

La musica è da sempre il metalinguaggio comune a tutte le culture del globo; quale strumento di aggregazione, di racconto, di organizzazione del lavoro, di ricerca filosofica e matematica o di introspezione, o semplicemente di ricerca del bello, la musica ha sempre trasceso qualunque spiegazione e la sua polivalenza la ha messa contemporaneamente al fianco delle scienze del numero (matematica, geometria, astronomia) ed a quello delle arti espressive (pittura, poesia, danza). Cercheremo di capirecome la musica, intesa come armonia delle parti, possa assurgere a forza unificatrice e motrice di ogni sistema, dal corpo umano all’intero universo.

Mercoledì 11 luglio
“Il benessere dell’arte e Fotottocento”
A cura di Rossana Lanfiuti Baldi

Nasce come docente di disegno e storia dell’Arte del Ministero della Pubblica Istruzione, poi svolge la sua carriera come restauratore del Ministero dei Beni culturali con la specializzazione in restauro di opere grafiche che affina con soggiorni di studio in Giappone, diventando specialista del restauro di opere d’arte orientali. Dal pensionamento svolge varie attività nel campo artistico con particolare approfondimento delle tecniche fotografiche dell’Ottocento e da 14 anni è responsabile del Centro Baan Thai. L’opera d’arte come congiunzione con noi stessi, spazio virtuale senza tempo e spazio nel quale ci si rispecchia. Si prenderà in considerazione la risonanza benefica dell’opera d’arte esercita sul nostro benessere e le differenze fra l’arte orientale e l’arte occidentale. Durante l’incontro, dopo un accenno all’arte grafica in genere, si mostreranno ai partecipanti le varie tecniche di grafica orientale e varie tecniche fotografiche storiche, in particolare quella all’albumina. Con l’ausilio di strumentazioni e documentazioni pratiche si potrà appurare quanto l’intuizione ha potuto dare a questa “invenzione”.
Fotottocento nasce poco dopo Baan Thai e vuole costituire un ponte fra un passato che ci appartiene e presente che ci ospita, ma al contempo fra un benessere creativo e un benessere fisico che si compenetrano.

Mercoledi 17 luglio
Conclusioni

A conclusione del ciclo di incontri i partecipanti e i relatori si incontreranno per confrontare eventuali argomenti sull’esito dei vari incontri.
Infine un buffet a tema vegetariano e salutista offerto da Baan Thai con brindisi di saluto a tutti i partecipanti.

I Mercoledi da Baan Thai: Energie e benessere

Phone: 06.68809459
Borgo Angelico, 22a/b Roma